Informazioni

Quali insalate coltivare in giardino?

Quali insalate coltivare in giardino?

Sebbene vengano consumate tutto l'anno, le insalate sono le stelle dell'estate. Ecco perché hai deciso di coltivarlo. Quali insalate scegliere? Quando seminarli? Quando raccoglierli? Per scoprirlo, abbiamo approfittato della nostra tradizionale gita sul mercato per mettere in discussione il nostro giardiniere Lydie che incontriamo nell'Angiò sulle rive della Loira.

È possibile coltivare insalate da soli?

Sì, è del tutto possibile! C'è una grande varietà di insalate da coltivare nel tuo orto. Questi vengono consumati crudi o cotti e accompagnano qualsiasi piatto. Se presti attenzione alla stagionalità e rispetti le esigenze delle tue insalate, puoi consumare 10 mesi all'anno. Cosa trarne il massimo vantaggio.

Quali sono le insalate più comuni in Francia?

In Francia, la più popolare è la lattuga. Consumiamo anche la batavia che si distingue per le foglie tagliate o ricci e quella romana, fresca e croccante. Ci sono anche le cosiddette lattughe "tagliate" come la foglia di quercia, che ricresce dopo ogni raccolto, o le insalate italiane che sono riconosciute dal loro colore rosso. Alcune insalate sono più regionali. Ad esempio, qui nell'Angiò, consumiamo molta lattuga d'agnello.

Come coltivare le insalate?

Le insalate sono facili da coltivare. A loro piacciono i terreni freschi, leggermente arricchiti con fertilizzanti e poveri di azoto. Nella stagione fredda, preferisci la coltivazione in serra e nella stagione calda assicurati di piantare le tue insalate all'ombra. Una lattuga può avere una grande ampiezza e raggiungere i 40 cm di diametro. Inoltre, durante la crescita, assicurati di spaziare ogni piantina da 40 a 50 cm. Puoi anche aspettare una o due settimane per far uscire le piantine dal terreno e poi diradarle per fare spazio alle insalate più belle. Innaffia le tue insalate se il clima è mite o le temperature aumentano. Hanno bisogno di acqua!

Quali sono i rischi per le insalate?

Il rischio maggiore è che le lumache, che adorano le insalate, le mangino. Quindi a volte devi prendere alcune precauzioni. Evita i prodotti chimici! Se vai in un garden center, scegli granuli organici che consistono in ferramolo o persino roccia vulcanica. Ci sono anche fai-da-te o comprare trappole per lumache. Se hai poche insalate, rimuovi le lumache a mano, in modo da non deteriorare la qualità delle insalate con prodotti da giardinaggio.

Hai una ricetta per l'insalata da condividere con noi prima dell'estate?

Sì! Personalmente mi piace mescolare le insalate. Prendo la lattuga classica e la lattuga italiana che mescolo con indivia rossa. Cospargo di pomodori a cubetti, ravanelli e cetrioli, poi sbriciolo il formaggio feta. Per il condimento, uso solo olio d'oliva e aceto balsamico. È un'insalata che si abbina sia a grigliate di pesce che a grigliate. Una chicca!