Informazioni

Ho provato per te: l'orto verticale di Botanic

Ho provato per te: l'orto verticale di Botanic

L'orto verticale è un modo di coltivare piante e ortaggi fuori terra, fase per fase. Un'alternativa molto pratica quando ti manca lo spazio in un piccolo giardino o quando vuoi coltivare le tue verdure su un balcone in città. Molte piante possono crescere lì, con l'idea di non scommettere su colture che occupano troppo spazio o che richiedono troppa profondità del suolo. Non avendo il posto di installare un orto tradizionale nel mio piccolo orto, mi sono quindi imbarcato nella realizzazione di un orto verticale, il modello in pino douglas non trattato di Botanic. Dimostrazione in immagini.

Il materiale


- La struttura dell'orto verticale in douglas pino non trattato Botanico - 3 sacchi da 10 litri di palline di argilla (diametro: 8 / 16mm) - 6 sacchi da 40 litri di terriccio vegetale e aromatico in vassoi - 3 piante di fragole, piante aromatiche , 1 piede di pomodorini e 1 piede di melanzane - 1 trapano, 1 punta a stella, 1 cucitrice meccanica, 1 taglierina Tempo di completamento : circa 1h30-1h45

Passaggio 1: montare l'orto verticale


Una volta equipaggiato, mi avvio al montaggio della struttura verticale dell'orto. Utilizzando il piano fornito (oltre alle viti), quest'ultimo può essere montato da solo e i piccoli appassionati del fai-da-te possono cavarsela facilmente. Per l'assemblaggio saranno necessari da 20 a 25 minuti. Mi dispiace solo che le posizioni delle viti non siano già perforate per rendere il mio lavoro un po 'più semplice.

Passaggio 2: posa del feltro di semina


Una volta assemblata la struttura in legno, passo all'installazione del feltro per piantare. Nicolas, commesso di Botanic, mi ha spiegato che poteva semplicemente essere spiegato e installato. Per assicurarsi che non si muova, può anche essere pinzato. Quindi scelgo l'opzione 2 e pinzo la mia tela a 5 mm dal bordo. Sono soddisfatto del risultato perché la sensazione di semina ora sembra ben mantenuta.

Passaggio 3: posizionare palline di argilla e terriccio

Piccoli consigli prima di intraprendere il terzo passo: imposta la tua struttura nella sua posizione finale. Il tuo giardino sarà troppo pesante per muoversi una volta completato questo passaggio.
Ora è il momento di riempire il feltro di semina con il mio orto verticale. Per questo, seguo ancora una volta il consiglio di Nicolas, iniziando depositando nel fondo 3 sacchi da 10 litri di sfere di argilla che faciliteranno il drenaggio. Una volta che le palle sono ben distribuite, mi sposto sul terreno. Saranno necessari sei sacchi da 40 litri per riempirlo completamente. Un piccolo consiglio da ricordare: apri i sacchi di terra direttamente nell'orto verticale per non sporcare la tua terrazza o balcone.

Step 4: impianto del 1 ° piano


Le piantagioni al primo piano sono le più facili da realizzare. Qui è dove dovresti posizionare le tue piante alte. Quindi pianto i miei steli di pomodorini e quelli di melanzane, lasciando abbastanza spazio tra ogni raccolto in modo che le radici non si mescolino.

Passaggio 5: piantare gli altri 4 piani

Per gli altri 4 piani, Nicolas mi ha spiegato che è meglio favorire le piante che richiedono più acqua in alto e installare quelle che ne hanno meno bisogno in basso. Seguendo il suo consiglio, le mie culture sono organizzate in questo modo: Piano 2 : erba cipollina - basilico - prezzemolo Piano 3 : origano - aneto - verbena al limone Piano 4 : fragole Piano 5 : menta - salvia - timo
Usando un cutter, comincio a perforare delicatamente la pianta piantata per far scorrere le mie piante aromatiche. Dopo una prima prova a forma di croce (per far passare la pianta più facilmente) senza successo, decido che la tecnica migliore è un semplice taglio orizzontale. Ripeto l'operazione fino a quando tutto è piantato. Questo passaggio è il più delicato e richiede un po 'di pazienza. Tuttavia, l'orto sta iniziando a prendere forma e non vedo l'ora di vedere il risultato.

Passaggio 6: innaffiare l'orto verticale


Una volta che tutte le mie piante aromatiche, fragole e verdure sono state piantate, passo all'irrigazione. Se il piano superiore non è un problema, è più difficile innaffiare le piantagioni verticali. Dopo diversi giorni, ho finito per adottare un annaffiatoio con un lungo beccuccio che faccio scorrere in ogni tacca per ottimizzare la distribuzione dell'acqua e non inondare più la mia terrazza. Ultimo consiglio di Nicolas: aggiungere un pacciame in cima al giardino verticale assorbirà l'acqua e manterrà l'umidità del terreno.
Ecco il mio orto verticale completamente finito dopo 1h45 di lavoro. Sono completamente un fan del risultato, anche se alcuni piccoli passi non erano ovvi. Sono anche un po 'sorpreso che non sia necessaria alcuna protezione per il balcone, perché ad ogni irrigazione il terreno tende a fuoriuscire in piccole quantità dalle diverse tacche. Non dimenticare che devi anche equipaggiarti con una punta a stella per montare la struttura. Evita di tornare in un negozio di bricolage prima di iniziare!

L'orto botanico verticale un mese dopo la sua installazione


Per i più curiosi, ecco l'orto verticale un mese dopo il suo completamento. Sono state necessarie belle ore di sole e molta acqua (irrigazione una volta al giorno obbligatoria) per ottenere questo piacevole risultato. La cosa più pratica è che devo solo scegliere gli aromi di cui ho bisogno per preparare le mie insalate. Per quanto riguarda i pomodorini e le melanzane, stanno iniziando a puntare la punta del naso! Orto botanico verticale : 118 euro