Utile

Prima / Dopo: riorganizza una cucina per colore

Prima / Dopo: riorganizza una cucina per colore

Con l'arrivo del loro terzo figlio, Paul e Virginie stavano cercando una migliore ottimizzazione dello spazio e del loro triplex di Parigi. Hanno invitato l'architetto Aude Borromée che, per rispondere alla loro richiesta, ha preso la decisione di ridistribuire radicalmente la sua organizzazione originale. Risultato: la camera da letto è stata abbassata di un piano, al fine di incorporarla nella nuova riorganizzazione del piano terra e la cucina, fino ad allora in fondo, è stata trovata al centro dell'appartamento. Apriamo le porte a questo sito colorato e divertente, che pullula di soluzioni su misura inventive ed economiche. zona: 47 m²

Un pezzo da ricomporre


prima: Prima dell'intervento di Aude Borromée, possiamo vedere, a prima vista, che il piano terra è costituito da una sola stanza con proporzioni generose. In realtà è una stanza aperta che integra il soggiorno e la cucina americana. A destra è una scala. Quest'ultimo fornisce l'accesso alla camera da letto principale al piano superiore. Allo stesso modo, possiamo vedere che la stanza ha solo tre finestre. Dovrà quindi essere complicato portare luce nello spazio. Infine, la porta d'ingresso si trova in alto a sinistra. Un elemento che l'architetto deve prendere in considerazione nell'ambito della riqualificazione totale della stanza.
Sul lato del layout, notiamo anche la perdita di spazio causata dal posizionamento della cucina sul retro della stanza. Disparati e vecchio stile, i mobili rafforzano questa sensazione di soffocamento. Anche se a prima vista è difficile accorgersene, la cucina è così sollevata rispetto al soggiorno che beneficia di un'altezza di 3 metri sotto il soffitto. Per l'architetto, l'intera sfida del rinnovamento sarà "mantenere la sensazione di spazio, senza creare, tuttavia, pezzi di camino". Per fare questo, Aude Borromée prenderà la decisione di posizionare la stanza su questo piccolo podio e abbassare la cucina.

Una cucina colorata e luminosa


dopo: Radicale cambio di scenario! Precedentemente buia, ingombra e scarsamente ottimizzata, la stanza si è trasformata in uno spazio contemporaneo e colorato con una forte personalità grazie all'integrazione di fasce colorate. Per ripristinare una funzione in ciascuno degli spazi, l'architetto ha deciso di suddividere ciascuna stanza. Se il soggiorno non è visibile, tuttavia, la zona pranzo e la cucina sono chiaramente separate dal corridoio e dalla camera da letto principale, nascoste dietro i pannelli scorrevoli, sopra il piano di lavoro.
Per quanto riguarda la cucina, è diventato un vero spazio a parte, pieno di idee colorate, originali e poco costose. Evidenziato dai pannelli traslucidi in acetato scorrevole che separano la camera matrimoniale dalla cucina. Questi sfoggiano questo trio di colori - che è diventato il filo conduttore dell'alloggio - lasciando abbastanza trasparenza per creare un gioco di ombre con l'interno della camera da letto. Per creare uno spazio di vita arioso e fluido, l'architetto ha scelto di nascondere l'attrezzatura da cucina negli armadi o nelle nicchie adiacenti. Un'idea interessante che ha permesso di ottimizzare in modo efficiente lo spazio disponibile. Come questo tavolo, la sala da pranzo offre una sottile miscela di ergonomia e umorismo. Come evidenziato dal rivestimento blu scuro, situato sopra il tavolo. Questo è stato installato in questo modo per dare l'impressione che il tavolo possa essere integrato nel muro. In caso contrario, è stato progettato per essere mobile e può essere spostato. Per soddisfare l'esigenza di conservazione desiderata da Paul e Virginie, l'architetto ha costruito una biblioteca sopra il tavolo e piccoli scaffali sotto. A destra, un piccolo ufficio chiude lo spazio sul lato e rimane completamente aperto sul soggiorno.
Aude Borromée, architetto