Informazioni

Rinnovo ecologico: stufa a pellet e credito d'imposta

Rinnovo ecologico: stufa a pellet e credito d'imposta

Stanco del tuo vecchio camino che occupa un posto considerevole nel tuo soggiorno? E se lo scambiassi con una stufa a pellet? Ancora poco nota, questa soluzione di ristrutturazione presenta molti vantaggi, il più interessante dei quali è l'evidente riduzione della bolletta energetica per il riscaldamento della casa. Come bonus, le stufe a pellet, note come inserti a pellet, possono beneficiare del credito d'imposta sulla transizione energetica (ISCED). Perché scegliere questo tipo di attrezzatura? Quali risparmi puoi ottenere installando una stufa a pellet nella tua casa? Abbiamo studiato!

Stufa a pellet: vantaggi significativi

La stufa a pellet ha molti vantaggi che è importante sapere quando si desidera cambiare il sistema di riscaldamento a legna. Se le stufe a legna attirano le famiglie francesi a causa dell'odore del legno, del leggero crepitio che emerge e della visione delle fiamme che danzano nei nostri interni, le stufe a pellet sono ampiamente acclamate perché la loro facilità garantendo l'autonomia per diversi giorni.
Si noti che alcuni modelli sono persino programmabili e possono quindi essere accesi o spenti da remoto o arrestati al raggiungimento della temperatura desiderata. Una specificità che riduce efficacemente la bolletta energetica e rende questo sistema una soluzione comoda, economica e pratica per il riscaldamento. Anche la stufa a pellet è molto ecologica. L'uso di pellet che sono combustibili molto secchi e la sua alta tecnologia grazie alla quale la combustione è quasi completa, portano a emissioni inquinanti minime.

Quali standard devono soddisfare le stufe a pellet?


Per sostenere l'uso di stufe a pellet da parte delle famiglie francesi, il credito d'imposta per la transizione energetica istituito dal governo si è prefissato l'obiettivo di fornire il 30% del prezzo di acquisto per un sistema di riscaldamento di questo tipo. Tuttavia, a condizione che la stufa scelta sia conforme agli standard richiesti dal dispositivo: - le stufe a pellet con carico manuale devono presentare almeno un'efficienza termogenica pari all'80% - quelle con carico automatico devono presentare un'efficienza termogenica pari a 85 % - devono essere installati da un addetto alla stufa a pellet qualificato

Chi può beneficiare del credito d'imposta?

Diverse condizioni devono essere soddisfatte per beneficiare del credito d'imposta del 30%. Prima di tutto, il domicilio deve essere situato in Francia e considerato gratuitamente dal proprietario, dall'affittuario o dall'occupante di questo alloggio la sua residenza principale. Come con altre attrezzature idonee, la sistemazione deve essere stata completata più di due anni fa. Infine, tieni presente che il limite di spesa è di 8.000 euro per una sola persona, single o divorziato, 16.000 euro per una coppia sposata o soggetto a tassazione comune e che c'è un aumento di 400 euro per dipendente.