Altro

Step-by-step: preparare lasagne vegetali

Step-by-step: preparare lasagne vegetali

Che curiosa denominazione quella di "lasagne vegetali"! E soprattutto, cosa c'è dietro questa tecnica dall'altra parte dell'Atlantico? Non tutti hanno la fortuna di avere un giardino con terreno seminativo e fertile. Forse vivi in ​​città e ti sei rassegnato a guardare le tue piante crescere in vaso? Hai un cortile interno e ti chiedi cosa potresti crescere lì per riempire questo spazio perduto? Fertilizzare il terreno ingrato ti scoraggia, non sei un fan della vanga o ti manca la forza? Non importa, possiamo trovare mille ragioni per adottare questa tecnica di giardinaggio. Le lasagne alle verdure possono darti speranza, purché tu abbia il desiderio di sperimentare. La tecnica si basa su un semplice principio, alternando strati di materia verde (azotata) e marrone (carbonacea), il tutto coperto da un sottile strato di terriccio o terriccio. Da qui il nome "lasagna"! Questa tecnica può rivoluzionare il modo di considerare il giardinaggio, anche per i giardinieri più esperti. Il più sorprendente è che la sua formidabile efficacia è dovuta al lasciare che la natura prenda il sopravvento. Come quello che il giardinaggio più efficace non è necessariamente il più fisico! Prima di entrare nei dettagli della realizzazione, riassumiamo i principali vantaggi di questa tecnica: - Ti consente di realizzare un orto anche su terreni poveri, ingrati, danneggiati o erbosi. Pratico per esempio quando hai appena costruito un padiglione e il terreno è solo argilla e pietre! - Alla fine della stagione, abbiamo un terreno pulito - quasi spogliato - allentato e nutrito. La natura ha fatto il suo lavoro: le erbe indesiderate sono state soffocate dagli strati superiori e dalle radici così come i microrganismi - compresi i preziosi lombrichi -, hanno lavorato gli strati di materia vegetale fino a diventare un terreno omogeneo. e fertile. - Richiede pochissima manutenzione e questo si limita all'irrigazione le prime volte. - Offre alle piante un substrato di incredibile ricchezza che "stimola" la loro crescita. Le tue verdure saranno più grandi e cresceranno più velocemente! difficoltà : facile da medio, a seconda di dove vivi costo : un po 'di tempo per il recupero dei materiali Strumenti richiesti : - un annaffiatoio Componenti richiesti : - alcuni fiori e / o ortaggi da piantare - cartone e / o vecchi giornali - materia verde: falciatura del prato, ortiche, consolida maggiore, fiori recisi, bucce di verdure e residui ... - materia marrone: foglie morte , legno frammentato, segatura, tagli di arbusti, paglia, fieno, corteccia, carta e cartone ...

Passaggio 1: raccogliere i materiali


Al ritorno da un viaggio in auto, un telo di plastica nel bagagliaio, è facile fermarsi ai margini di un bosco per recuperare alcune foglie morte e ramoscelli. Anche l'erba falciata, raccolta sul lato della strada, troverà il suo posto. Questi due ingredienti che costituiscono la materia marrone. Per la materia verde, i ritagli di erba del giorno forniranno questo. Se vivi in ​​città, sarà più difficile, dovrai essere più intelligente e soprattutto rimanere cortese. Fai attenzione ai giardinieri comunali e alle loro cesoie e non dimenticare, sorridi. Vai al parco e chiedi avanzi di qualche misura e sorridi. I cimiteri hanno anche i loro giardinieri. Sorridente. Il centro di riciclaggio fornisce anche rifiuti verdi e paga (beh, per alcuni).

Passaggio 1: preparare la base della lasagna


Non è necessario diserbare o capovolgere la terra prima di costruire la lasagna. Questo è uno dei molti vantaggi di questa tecnica.
Posiziona i tuoi cartoni a terra e sovrapponili per impedire alle erbacce indesiderate di sfondare. Finiranno soffocati.
La ricetta che seguiamo raccomanda l'uso del giornale. Ci si potrebbe chiedere se questo è davvero necessario, soprattutto perché gli inchiostri delle stampanti nazionali probabilmente non sono vegetali. Ma è una ricetta, seguiamola, la carta da giornale si decomporrà comunque molto rapidamente. Se il vento aumenta, bagna subito scatole e giornali, questo ti eviterà di correre per prenderli. Altrimenti, saranno comunque bagnati dall'abbondante spolverata di lasagne.

Passaggio 3: iniziare a impilare i livelli


Abbiamo appena posizionato carbonio sul terreno (cartone e giornali), ora è il turno della materia azotata (erba fresca).
Il primo strato è posato, standardizziamo un po 'di queste foglie di quercia raccolte dal sottobosco. Se si utilizza legno frammentato o residui di potatura frantumati, posizionarli ora, poiché potrebbero interferire con la semina superficiale. Si decomporranno tanto più rapidamente quando saranno collocati nei primi piani della costruzione.
Secondo strato di materia verde. Gli strati successivi hanno uno spessore variabile da 5 a 10 cm. Evita di mettere troppo erba, perché potrebbe surriscaldare le lasagne e cuocere le piantagioni di superficie.
Secondo strato di materiale marrone. La nostra lasagna sta iniziando a prendere forma.
L'irrigazione abbondante è essenziale per il successo delle lasagne. Innaffia ogni strato!
Terzo e ultimo strato di materia verde e irrigazione.
Eccoci alla fine della pila. Concludiamo con uno strato di compost ben decomposto di 5 cm di spessore. È possibile utilizzare BRF, compost da giardino o raccoglierlo da un centro di riciclaggio.

Passaggio 4: pianta le tue verdure


Verdure e fiori entrano in gioco ... Sì, non devi aspettare che gli strati di materiale compostino prima di iniziare a piantare. Questo è un altro innegabile vantaggio di questa tecnica.
Posiziona le piante in base allo spazio di cui hanno bisogno, perché cresceranno e si espanderanno rapidamente. Un ulteriore vantaggio!
Non piantiamo a radici nude, per ridurre il rischio di surriscaldamento delle radici a causa di un possibile "colpo di calore" causato dalla fermentazione dei ritagli. Aggiungi un po 'di terra nel buco se la zolla è troppo sbriciolata.
Fai attenzione che le lasagne non si secchino durante le prime settimane.

Passaggio 5: mantieni la tua lasagna


I vantaggi di questa tecnica non si fermano qui, perché la manutenzione è minima e il piacere massimo. Il tuo unico vincolo sarà limitato all'irrigazione regolare, almeno nelle prime settimane, al fine di consentire l'avvio permanente del processo di decomposizione. Piantando nella sua configurazione finale, non resta che attendere ...
Ecco la lasagna 5 giorni dopo. Si è notevolmente sgonfiato. Gli steli di zucchine in primo piano esplodono e gli steli di pomodoro crescono rapidamente, mentre crescono le insalate. Solo i garofani dell'India, in alto a destra, sembrano aver sofferto, forse per mancanza d'acqua ... Quando il ciclo vegetativo è stato completato, puoi scegliere, lanciare una seconda lasagna sopra la prima, o utilizzare il terreno precedentemente arricchito e ora allentato dalla decomposizione a causa di microrganismi per piantare direttamente nel terreno.