Altro

Piante medicinali in vaso o fioriera: coltivale, conservale, usale

Piante medicinali in vaso o fioriera: coltivale, conservale, usale

Vere alternative alle medicine, le piante medicinali sono piene di virtù. Ce ne sono centinaia, appartengono alla categoria dei single. Per scoprire come coltivare, conservare e soprattutto usare il semplice, siamo andati a Rayons Verts. Questa catena di negozi, specializzata in prodotti biologici, offre piante, frutta e verdura, migliaia di prodotti alimentari e persino prodotti per la pulizia e prodotti di bellezza. Lì, abbiamo incontrato Alexine che, addestrata in medicina naturopatica, ha risposto alle nostre domande.

Cosa puoi dirci delle piante medicinali?

Le piante medicinali hanno proprietà terapeutiche e riducono il nostro consumo di medicinali. Possono essere utilizzati in cucina e adattarsi perfettamente al nostro clima, motivo per cui possiamo coltivarli molto facilmente.

Quali piante medicinali possono essere coltivate in vasi o fioriere?

Se si desidera avere piante medicinali in vasi o fioriere, optare per le cosiddette piante annuali o perenni. I più conosciuti sono basilico, prezzemolo, calendula, rosmarino, verbena, lavanda, melissa, menta piperita, acetosa, tiglio, salvia, verbena, liquirizia o oliva. Se vuoi altre piante medicinali, scoprilo bene prima di coltivarle in vasi o fioriere. Alcuni devono essere nel terreno.

Come vengono piantate le piante medicinali?

Le piante medicinali devono essere piantate in una miscela di terreno e terriccio (50/50). Ti consiglio di prendere un terreno ricco di minerali, in genere sono i terreni per le piante da interno ad essere i più ricchi. Riempi i tuoi vasi e fioriere, aggiungi abbondantemente le tue piante e l'acqua. Il terreno delle piante medicinali dovrebbe essere sempre umido e coprire le radici. Se le tue piante sono posizionate vicino a una fonte di calore o non sono riparate dal vento, dovresti innaffiarle regolarmente e appannare le foglie.

Quale parte della pianta dovremmo usare?

Dipende dalla pianta medicinale. Sulla liquirizia, usiamo le radici, su basilico, menta o salvia, usiamo la foglia e sulla lavanda usiamo i fiori. È anche possibile utilizzare bulbi, semi, frutti, cime, linfa o corteccia.

Come asciugare queste piante o parti di piante?

È molto semplice, basta posizionare le piante su un tavolo e lasciarle in un luogo asciutto e soprattutto molto ben ventilato. Puoi anche usare un disidratatore con cui puoi asciugare le tue piante ma anche frutta e verdura. È molto bello come macchina e molto pratico se ti piace fare tutto da solo.

E come conserviamo le nostre piante medicinali?

Li metti in barattoli di vetro o in scatole di metallo e li tieni in un luogo asciutto e protetto dalla luce, come le tue spezie.