Utile

Prima / Dopo: ristrutturazione grafica di un bilocale di 25m2

Prima / Dopo: ristrutturazione grafica di un bilocale di 25m2

A Parigi, l'architetto e decoratore d'interni Géraldine Laferté ha realizzato con successo l'impresa di trasformare un brutto piccolo appartamento di due stanze di 25m2 destinato al noleggio in un appartamento reale, pratico e molto grafico. La sua propensione? Scommetti su una tavolozza di colori sfumati mettendo in scena il lavoro della luce. Dopo il suo intervento, colloca un universo di design, che dà orgoglio a curve e linee pulite. Una ristrutturazione esemplare che non è passata inosservata alla redazione. Una vera fonte di ispirazione! zona: 25 m2 budget: 25.000 euro

Porta luce e volume agli spazi


prima: L'aspetto negativo di questo piccolo appartamento: la sua mancanza di luce. Per soddisfare le specifiche molto precise dei proprietari e restituire così coerenza e luminosità a questo appartamento fatiscente, Géraldine Laferté non aveva altra scelta che intraprendere lavori di demolizione e ricostruzione.
dopo: Per raggiungere questo obiettivo, l'architetto ha quindi abbattuto la partizione che separava il soggiorno dalla camera da letto e quindi ha installato i vetri per officina. Ispirata alle botteghe degli ex artisti, questa parete di vetro, composta da pannelli neri, ha permesso di separare in modo intelligente gli spazi lasciando passare lo sguardo e la luce. Un pregiudizio interessante che porta la cache in questo appartamento precedentemente senza vera identità e che consente di mantenere lo spirito amichevole di queste due stanze aperte. Una spina dorsale del progetto, i vetri dell'officina sono disponibili anche nel bagno, che ora è dotato di una cabina doccia separata da una parete che fa eco al baldacchino del soggiorno. E, per ottimizzare lo spazio, Géraldine Laferté ha progettato una "striscia" rialzata che nasconde una toilette, uno spogliatoio e un grazioso bagno in stile retrò. Tutto chiuso da porte scorrevoli e appliques per ottimizzare lo spazio. Allo stesso modo, per liberare lo spazio e creare una circolazione più fluida nel soggiorno, il camino è stato rimosso. Lo spazio è ora dato a una disposizione leggera composta da pezzi vintage e mobili più contemporanei.

Una decorazione sfumata


prima: Difficile realizzare il vero potenziale di questo appartamento stanco poiché la decorazione è fuori moda. Le tonalità bordeaux del tappeto, la credenza sgargiante del bagno e i mobili non corrispondenti danno un aspetto vecchio stile alle stanze, che sembrano immediatamente più strette di quanto non siano in realtà.
dopo: Difficile riconoscere l'appartamento originale una volta completato il lavoro! Oggi, l'appartamento mostra uno stile alla moda bicolore. Mobili, colori, materiali coordinano e vibrano la decorazione che adotta una sfumatura di tonalità che va dal nero al grigio chiaro fino al bianco. Tavolini di servizio con piedini compasso, tavolo da pranzo dalle linee pulite, motivi grafici e colori lampone esaltano la sobrietà del soggiorno. Il bagno è decorato con mosaici grigi e neri, permettendo così di mantenere una certa armonia tra gli spazi. Architetto Géraldine Laferté